ottobre 29, 2021

Per i mega progetti a New York servono vetri a regola d’arte

Il più alto livello di garanzia per la composizione perimetrale con sigillante in silicone e Super Spacer®

Che si tratti di ristrutturazioni o di nuovi progetti, il produttore di vetri isolanti AGC INTERPANE gode di un flusso costante di progetti a New York. Il sistema di distanziatori a bordo caldo Super Spacer® T-Spacer™ SG, sviluppato appositamente per sigillare i bordi del vetro con guarnizioni in silicone, è sempre parte integrante dei progetti.

I riconoscimenti architettonici valorizzano gli spazi in modo eccezionale e generano un alto reddito d'affitto, attraendo i locatori più facoltosi. Piani lussuosi e confortevoli con raffinati punti di ristoro, terrazze all'aperto e spazi modulari per eventi e sale conferenze versatili, come nel nuovo One Vanderbilt, contraddistinguono la moderna generazione di torri per uffici a Manhattan. A New York avere la migliore posizione significa godere della migliore vista sullo skyline, per cui gli edifici per uffici invecchiati negli anni vengono modernizzati con somme di centinaia di milioni di dollari realizzando anche facciate interamente in vetro. AGC INTERPANE è da decenni uno dei principali nomi europei nel settore dei vetri isolanti multifunzionali di qualità e di grandi dimensioni. Oltre alla funzionalità del rivestimento e agli eccezionali valori di isolamento, il benefit decisivo è rappresentato dall’alta qualità del vetro isolante.

“Noi non riceviamo lamentele. Per noi è impensabile offrire prodotti che non abbiano sempre una qualità al 100 %”, afferma Daniel Bruckelt, responsabile della produzione di vetro isolante presso AGC INTERPANE. L’azienda di Plattling appartiene all’illustre cerchia di coloro che vengono chiamati a realizzare i vetri per mega progetti in tutto il mondo. Tuttavia, oltre alle nuove costruzioni, anche i vetri impiegati per il risanamento e l’ammodernamento energetico delle facciate contribuiscono al fatturato. A Manhattan due edifici esclusivi per uffici appartenti a Brookfield Properties sono stati recentemente ristrutturati con vetri isolanti di AGC INTERPANE.

660 5th Avenue: vetri trasversali al posto di longitudinali

660 5th Avenue

Didascalia immagine: Progetto di ammodernamento 660 5th Avenue:
nella torre in alto la precedente facciata in alluminio, al centro la struttura in acciaio scoperta,
sotto i nuovi elementi in vetro e in basso il podio scoperto.

Parliamo del Tishman Building di 39 piani nella 5th Avenue, costruito nel 1957 laddove un tempo si ergeva il castello cittadino “Petite Chateau” di William K. Vanderbilt. La torre trasformata e ristrutturata secondo il progetto di Kohn Pedersen Fox, dopo il rinnovo avrà nuovamente il numero civico 660 al posto del 666. La precedente facciata in alluminio temprato senza isolamento termico viene sostituita con una facciata in vetro con lastre orizzontali a tutta parete. AGC INTERPANE ha inviato negli USA circa 2.000 lastre di vetro 6 x 3,2 m, dotate di distanziatori Super Spacer® T-Spacer™ SG da 20 mm – per un totale di circa 25.000 m2 di vetro isolante. Daniel Bruckelt spiega: “In passato i piani erano più bassi. Oggi le facciate dei grattacieli di tutto il mondo sono larghe da 1,5 a 3 metri e alte da 3,5 a 4,5 metri. Il vecchio edificio sito al numero 660 della 5th Ave presentava dimensioni della griglia pari a 5,8 metri di larghezza e 3,2 metri di altezza. Pertanto, in questo caso particolare è stato possibile montare le lastre in modo orizzontale. L’aspetto della facciata rende l’edificio unico rispetto alle altre facciate in vetro di New York. “La quantità di vetro della facciata sarà triplicata e secondo Brookfiled si tratta delle finestre a elementi più grandi del Nord America.

Facciata con vetrate strutturali chiare ed eleganti per Two Bryant Park

Two Bryant Park

Didascalia immagine: Two Bryant Park dopo il riadattamento: un blocco di vetro luminoso ed elegante

Il secondo progetto di ammodernamento da poco concluso è Two Bryant Park. L’ex quartier generale della HBO all’angolo tra 1100 Avenue of the Americas (in precedenza 6th Avenue) e 42nd Street, è stato ristrutturato secondo un progetto dello studio MdeAS di New York. Al suo fianco si erge l’iconico Grace Building con il bordo inferiore ricurvo, che si collega a Two Bryant Park sul lato nord attraverso la nuova Grace Plaza, con posti a sedere, alberi nonché locali commerciali e gastronomici. Il trombettista jazz di fama mondiale Till Brönner ha chiamato una sua composizione “42nd & 6th” come l’incrocio di strade dove “non succede mai nulla”. In effetti la zona di fronte al Bryant Park e alla New York Public Library è uno dei punti più tranquilli di Manhattan, ma mangiare all’aperto in mezzo al verde di certo è molto piacevole nelle calde giornate estive. L’edificio costruito nel 1906 secondo lo stile architettonico Beaux-Arts (Belle Arti), con gli anni è stato ampliato da 6 a 15 piani. Nel 1984 Kohn Pedersen Fox ha ristrutturato completamente la costruzione, rivestendo la facciata anteriore di vetro color verde scuro e alluminio. All’epoca non esisteva ancora il vetro di protezione solare trasparente, che è stato presentato da AGC INTERPANE col nome di ipasol natura alla prima mondiale nel 1995. Quindi è seguito ipasol Platin 46/31, un prodotto altamente selettivo con una trasmissione di luce solare elevata per le nuove facciate interamente in vetro.

Per il progetto, AGC INTERPANE ha realizzato 9.000 m2 di vetro isolante in due varianti. Il tipo principale presenta Clearlite™ (TVG) 10 mm all’esterno e Clearlite™ (TVG) 6 mm all’interno. Per il progetto sono stati installati circa 1.000 m2 di vetro trasparente 1010.4 (TVG) e il rivestimento ipasol Platinum 46/31 all’esterno, nonché vetro trasparente 1010.4 (Temperato+HST) all’interno. Il secondo aveva dimensioni fino a 3,20 m x 4,60 m con un peso di circa 1.500 kg. Complessivamente AGC INTERPANE ha fornito al costruttore di facciate W&W Glass 450 tonnellate di vetro in container per spedizioni oltremare. I vetri sono dotati di distanziatori Super Spacer® T-Spacer™ SG grigio chiaro e sigillati con silicone grigio.

Speciali distanziatori per la lavorazione con sigillante in silicone

I distanziatori Super Spacer® T-Spacer™ SG rappresentano l’ultimo prodotto di Edgetech e sono stati sviluppati in stretta collaborazione con AGC INTERPANE per vetrate strutturali e vetri XXL. “Produttori di qualità come AGC INTERPANE offrono lunghe garanzie sui pannelli di vetro isolante. Ciò significa l’assenza di segni visibili di invecchiamento, rotture termiche, diffusione di vapore acqueo, perdite rilevanti di gas, variazioni della guarnizione in butile”, spiega Christoph Rubel, European Technical Manager presso Edgetech Europe. “Per i progetti di ristrutturazione a New York è stato impiegato un sigillante secondario in silicone resistente agli UV e permeabile al gas. Il sigillante primario svolge il compito principale di mantenere il composto perimetrale impermeabile al gas”, continua.

Pertanto Super Spacer® T-Spacer™ SG rispetto a Super Spacer® T-Spacer™ Premium Plus presenta superfici laterali più grandi per l’applicazione del poliisobutilene (butile). La struttura dei distanziatori consente inoltre un’applicazione precisa al millimetro nella linea automatica di vetrocamera. “Un distanziatore parallelo al bordo del vetro e tolleranze minime non rappresentano solo un criterio estetico per lastre di grandi dimensioni con fughe strette, cui gli architetti e i committenti delle facciate tengono in particolar modo, bensì queste caratteristiche contribuiscono alla stabilità dell’intero elemento”, spiega Daniel Bruckelt. “La decisione di distanziatori Super Spacer è anche strategica. Sappiamo per esperienza che anche con le applicazioni di silicone possiamo offrire tranquillamente garanzie circa la durata del composto perimetrale”, continua Daniel Bruckelt.

Mozzafiato: The Summit sul One Vanderbilt

Stunning: The Summit at One Vanderbilt

 

Da un altro progetto in centro a Manhattan di AGC INTERPANE concluso nell’estate 2021 si ha una visuale perfetta sul Two Bryant Park. Distante solo un paio di edifici, subito dopo la Grand Central Station si erge il quarto grattacielo più alto della città: One Vanderbilt, con 77 piani per un’altezza di 427 metri. AGC INTERPANE ha fornito il vetro per i quattro piani dell’osservatorio sospeso “The Summit” a 335 metri dal suolo. La nuova spettacolare attrazione di New York è caratterizzata da scatole di vetro sporgenti, un’installazione artistica digitale di Kenzo, un ristorante e un bar, ma soprattutto da un ascensore di vetro, che da Grand Central sale lungo il lato esterno dell’edificio fino all’osservatorio. Il grattacielo è stato progettato da KPF, Snøhetta ha pianificato la struttura interna del The Summit mentre Permasteelisa Group si è occupata della costruzione della facciata. Al fine di garantire che la vista di Madison e Vanderbilt Ave non solo sia assicurata ma anche completamente aperta, per la terrazza e le scatole di vetro sporgenti sono state installate lastre di vetro laminato trasparente Clearvision da 4 x 10 mm con interlayer SGP e strati Clearsight nelle posizioni 1 e 8. I doppi vetri isolanti per gli interni dei quattro piani sono in vetro stratificato di sicurezza 1010.4 con interlayer Sentry di dimensioni fino a 2 m x 5,3 m.

Joachim Stoss, amministratore delegato di Edgetech Europe GmbH e vice presidente delle vendite internazionali presso Quanex si dice orgoglioso: “Il nostro distanziatore in silicone per vetrate è un esempio perfetto del fatto che il successo della relazione tra clienti e fornitori non dipende solo dall’affidabilità e dalla qualità dei prodotti. Infatti, lo sviluppo di soluzioni personalizzate in collaborazione con il cliente è un aspetto fondamentale di qualunque attività. Naturalmente siamo onorati della fiducia riposta nel nostro lavoro.”

Edgetech Europe GmbH

I sistemi di distanziatori flessibili in silicone espanso Super Spacer® di Edgetech fungono da bordo caldo efficiente sotto il profilo energetico nelle finestre in vetro isolante. Essi riducono sensibilmente la perdita di calore verso l’esterno, praticamente impediscono la formazione di condensa e contribuiscono ad allungare la vita della finestra. In tutto il mondo sono venduti, in media, più di 300 milioni di metri all’anno in oltre 90 paesi.

Edgetech Europe GmbH con sede a Heinsberg appartiene al 100 % a Quanex Building Products Corporation. Quanex è un produttore leader nel settore dei componenti venduti a Original Equipment Manufacturer (OEM) (produttori di apparecchiature originali) nell'industria dei prodotti edili. Quanex progetta e produce prodotti per finestrature a risparmio energetico, oltre a componenti per cucine e mobili da bagno con sede a Houston, Texas. Su base fatturato, Edgetech/Quanex è il principale produttore di distanziatori del mondo. Edgetech Europe GmbH serve i mercati dell’Europa continentale ed è una delle tre sedi di produzione di Edgetech con 480 collaboratori e 17 estrusori. Per più informazioni sui sistemi di distanziatori Super Spacer® e sulla tecnologia dei profili a bordo caldo di Edgetech, consultare: www.superspacer.com.